Rimodellare il naso con la rinoplastica: come si fa

L’intervento che viene utilizzato per rimodellare il naso che la sua forma in medicina estetica Genova, prende il nome di rinoplastica. In questa breve guida che segue, è possibile scoprire tutto quello che c’è da sapere su questo intervento che risulta essere tra i più richiesti in assoluto forse perché il naso è una zona molto visibile del volto che caratterizza molto l’aspetto esteriore.

I difetti del naso

I difetti che colpiscono la zona del naso possono essere diversi. Anzitutto, conviene fare una distinzione tra i difetti congeniti e quelli traumatici. I primi sono presenti sin dalla nascita mentre i secondi si presentano in seguito a un incidente. I principali difetti del naso sono il setto storto, le narici troppo larghe, una gobba sul dorso e una punta da correggere.

Due tecniche di intervento

In pochi sono a conoscenza del fatto che esistono due tecniche di intervento per la rinoplastica. Un tempo si utilizzava soprattutto la tecnica cosiddetta esterna che prevedeva di incidere il derma attorno al naso, esporre la zona e rimodellare secondo il risultato da ottenere. Oggi invece la medicina estetica Genova preferisce degli interventi che sia meno invasivi possibili. È stata quindi sviluppata una tecnica cosiddetta interna che È venerdì e rimodellare Il naso dall’interno delle narici affinché non ci siano cicatrici esterne. Ovviamente, il grado di rimodellamento è minore, ma è sufficiente per eliminare i principali inestetismi della zona.

Il post operatorio

Dopo l’intervento di medicina estetica Genova per rimodellare il naso, il paziente deve stare a riposo fino alla completa immaginazione delle cicatrici. Il bendaggio va cambiato quotidianamente per ottenere cicatrici di buona qualità. Sarebbe opportuno che il paziente restasse con il busto sollevato. Conviene anche dormire sempre in questa posizione per favorire il processo di guarigione e la rimarginazione delle ferite. Dopo gli interventi che rimodellano, bisognerebbe sempre indossare una guaina contenitiva che comprime la zona così che il derma aderisca perfettamente ai nuovi contorni creati con la chirurgia estetica.